A Ruota Libera, Fa tappa a Maiano di Sessa Aurunca la staffetta ciclistica in memoria di Paolo Borsellino e degli agenti della sua scorta

SESSA AURUNCA – Sono partiti da Breno venerdì 6 luglio. Arriveranno a via D’Amelio il 19 luglio. Sono i 6 atleti della Polisportiva Disabili Valcamonica che con i loro 20 accompagnatori sono protagonisti della staffetta ciclistica “A ruota Libera”.

Arriveranno domani pomeriggio a Maiano di Sessa Aurunca sul bene confiscato dedicato ad Alberto Varone partecipando così al Festival dell’Impegno Civile che fino al 3 agosto prosegue il suo entusiasmante viaggio itinerante sui beni confiscati della Campania.

Alessandro Scalvinoni, 38 anni, di Ossimo che nel 1995 disputò la maratona di New York (primo italiano disabile in assoluto);
Mauro Bernardi, 35 anni, di Albino, primo maestro di sci per disabili; Giordano Tomasoni, 41 anni, di Bratto, vice campione italiano di sci nordico;
Mirco Bressanelli, 41 anni, di Sellero, campione italiano di handbike (la bicicletta a mano);
Mario Gatelli, 53 anni, di Bedizzole, paraolimpico ad Atene e a Pechino; Emanuele Bersini, 33 anni, ipovedente.

Sono loro i 6 atleti che hanno raccolto la sfida della Polisportiva e del Presidio di Libera di valle Camonica “Ida e Nino Agostino” di percorrere l’Italia in 14 tappe, attraversando 10 regioni in 2 settimane, tra memoria e impegno.

Arriveranno a Maiano di Sessa da Pomezia dopo aver percorso 165 km, ripartiranno il giorno dopo alla volta di Eboli e quindi di Scalea. Fino a raggiungere, il 19 luglio Palermo, via D’Amelio, dove 20 anni fa vennero barbaramente assassinati con un attentato dinamitardo il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della sua scorta Agostino Catalano, Claudio
Traina, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina.

E’ un’iniziativa dallo straordinario valore e siamo onorati che faccia tappa nel Festival dell’Impegno Civile”  affermano gli organizzatori della manifestazione promossa dal Comitato Don Peppe Diana e da Libera Caserta interamente realizzata sui beni confiscati della Campania “Questi atleti, i loro accompagnatori stanno dimostrando che l’Italia può essere unita dal Valore, dalla Memoria, dalla Giustizia e dalla Legalità. Gli stessi semi dai quali stanno crescendo le Terre di Don Peppe Diana nelle quali domani
accoglieremo gli amici della Valcamonica”.

La serata del Festival, che coinvolgerà anche le decine di ragazzi già giunti sui beni confiscati della provincia di Caserta per i campi di E!state Liberi, sarà accompagnata dalla cucina realizzata con i prodotti di “Facciamo un Pacco alla Camorra” e dalle note musicali della band John E. Jones Orpheus The Rock Opera che terrà un concerto sul bene confiscato “Alberto Varone”.

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto è dell’associazione di volontariato medico sociale “Jerry Essan Masslo”, in partenariato con Centro Migrantes Campania, Comitato don Peppe Diana e Libera – Caserta che ora cammina sulle proprie gambe grazie al lavoro volontario di alcuni giornalisti che hanno dato vita all’Associazione di Promozione Sociale Migr-Azioni.

Shares