Ad Aversa la Festa dei popoli

AVERSA – Si celebrerà domani pomeriggio, ad Aversa, la Festa dei popoli organizzata dagli Uffici diocesani missionario, Caritas, Migrantes, Ecumenismo e dialogo, Comunicazioni, Giustizia e pace, Pastorale del lavoro.

L’obiettivo della Festa, voluta dal vescovo mons. Angelo Spinillo, è la conoscenza dei fratelli delle varie confessioni del territorio e la valorizzazione delle loro tradizioni, identità culturali e religiose.

La tradizione del territorio aversano – spiegano i promotori – è di essere da sempre una terra di passaggio e di continui movimenti di uomini e cose, uomini che portano le loro idee e le loro tradizioni da un luogo all’altro dell’Italia, del mondo. Lo spirito di questi luoghi ha saputo coniugarsi con il sentire evangelico che aiuta a riconoscere nell’altro il proprio fratello, ad amarlo, anche quando si presenti nei panni del nemico”.

La sfida odierna – aggiungono – è ripristinare questo natio spirito comunitario e richiamare tutti a quel senso di appartenenza alla medesima famiglia, superando l’individualismo che spesso porta alla conflittualità”.

La Festa si terrà nel Parco Pozzi dalle ore 14 alle 18, con stand dove le parrocchie avranno un loro spazio; dalle ore 18 è previsto un incontro di preghiera con il vescovo e i rappresentanti delle varie religioni; quindi, fino alle ore 24, musica, canti e degustazioni gastronomiche.

Stampa articolo

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto nasce nel 2010, in un periodo di razzismo strisciante che impedisce la convivenza civile tra persone di culture diverse si è voluto dare vita ad una informazione, con la presenza in redazione anche di giovani migranti, che affronta il tema immigrazione come risorsa e non come problema, che evita toni sensazionalistici e allarmistici trattando i cittadini stranieri come soggetti e mai come oggetti.