Ad Aversa la Festa dei popoli

AVERSA – Si celebrerà domani pomeriggio, ad Aversa, la Festa dei popoli organizzata dagli Uffici diocesani missionario, Caritas, Migrantes, Ecumenismo e dialogo, Comunicazioni, Giustizia e pace, Pastorale del lavoro.

L’obiettivo della Festa, voluta dal vescovo mons. Angelo Spinillo, è la conoscenza dei fratelli delle varie confessioni del territorio e la valorizzazione delle loro tradizioni, identità culturali e religiose.

La tradizione del territorio aversano – spiegano i promotori – è di essere da sempre una terra di passaggio e di continui movimenti di uomini e cose, uomini che portano le loro idee e le loro tradizioni da un luogo all’altro dell’Italia, del mondo. Lo spirito di questi luoghi ha saputo coniugarsi con il sentire evangelico che aiuta a riconoscere nell’altro il proprio fratello, ad amarlo, anche quando si presenti nei panni del nemico”.

La sfida odierna – aggiungono – è ripristinare questo natio spirito comunitario e richiamare tutti a quel senso di appartenenza alla medesima famiglia, superando l’individualismo che spesso porta alla conflittualità”.

La Festa si terrà nel Parco Pozzi dalle ore 14 alle 18, con stand dove le parrocchie avranno un loro spazio; dalle ore 18 è previsto un incontro di preghiera con il vescovo e i rappresentanti delle varie religioni; quindi, fino alle ore 24, musica, canti e degustazioni gastronomiche.

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto è dell’associazione di volontariato medico sociale “Jerry Essan Masslo”, in partenariato con Centro Migrantes Campania, Comitato don Peppe Diana e Libera – Caserta che ora cammina sulle proprie gambe grazie al lavoro volontario di alcuni giornalisti che hanno dato vita all’Associazione di Promozione Sociale Migr-Azioni.

Shares