Castel Volturno: L’ambasciata nigeriana contro la tratta

CASTEL VOLTURNO – Nella mattinata di Venerdi prossimo (15 febbraio)  la moglie dell’ambasciatore della Repubblica Federale della Nigeria, S.E. Eric Tonye Aworabhi, visiterà il Centro Fernandes.

La “first lady” dell’ambasciata nigeriana in Italia, già dallo scorso mese di dicembre, aveva espresso il desiderio di conoscere da vicino l’attività delle suore nigeriane del Sacro Cuore che vivono al Centro Fernandes e si occupano delle donne immigrate indigenti o vittime di Tratta.

L’importanza della loro presenza a Castel Volturno, dove vive una delle più numerose comunità nigeriane d’Italia, è da tempo nota alle autorità dell’ambasciata che da sempre seguono con interesse questo territorio ed i problemi legati allo sfruttamento a cui sono soggette molte loro connazionali.

Di esse si sono ultimamente interessate anche molte riviste nazionali ed estere nonché molte televisioni tra cui l’emittente araba Al Jazeera.

La visita della illustre ospite inizierà intorno alle ore 10.30 di Venerdi con un saluto del direttore Antonio Casale e della superiora, Sister Anthonia.

Seguirà una visita alla struttura dove alloggiano alcune donne con i loro bambini ed un incontro generale con le rappresentanti delle comunità nigeriane di Castel Volturno.

All’incontro saranno presenti il Commissario prefettizio di Castel Volturno, dott. Antonio Contarino, e Mons. Pietro Piccirillo amministratore Diocesano di Capua.

Stampa articolo

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto nasce nel 2010, in un periodo di razzismo strisciante che impedisce la convivenza civile tra persone di culture diverse si è voluto dare vita ad una informazione, con la presenza in redazione anche di giovani migranti, che affronta il tema immigrazione come risorsa e non come problema, che evita toni sensazionalistici e allarmistici trattando i cittadini stranieri come soggetti e mai come oggetti.