Don Tonino Bello: Riflettere sul dono

SANTA MARIA DI LEUCA – Un’occasione “per riflettere insieme sul dono, sulla gratuità, sul servizio, per dire la voglia di essere protagonisti nella società e nella Chiesa facendosi compagni di viaggio per chi resta indietro”.

Sono gli obiettivi della giornata di ringraziamento e commemorazione che la Caritas della Puglia ha organizzato in occasione del XX anniversario della morte di don Tonino Bello, per 11 anni vescovo della diocesi di Molfetta-Ruvo-Giovinazzo-Terlizzi.

La giornata, che è rivolta a tutti coloro che hanno svolto il servizio civile nelle 19 Caritas diocesane di Puglia e a coloro che hanno svolto il servizio di obiettori di coscienza negli anni precedenti, si terrà sabato 1° giugno.

I volontari si ritroveranno alle ore 10 a Santa Maria di Leuca (Le) dove saranno accolti dal vescovo di Ugento-Santa Maria di Leuca, Vito Angiuli, e dall’assessore regionale alle politiche giovanili, Guglielmo Minervini.

Seguirà la relazione di Tonio Dell’Olio, responsabile del settore internazionale dell’associazione “Libera”.

Nel pomeriggio i partecipanti si sposteranno ad Alessano, città natale di don Tonino Bello, per pregare sulla sua tomba.

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.

Shares