Lampedusa: Piacere di conoscerci

LAMPEDUSA –  Nell’isola dal 22 al 29 giugno la Festa del turismo responsabile e dei diritti umani, promossa da Aitr (Associazione italiana turismo responsabile), Amnesty International Italia, Arci, Ecpat, Ibby Italia e Legambiente.

La manifestazione sarà una festa di tutti e per tutti, per rendere omaggio a una destinazione che ha fatto dell’accoglienza il suo modo di essere, facendosi conoscere in tutto il mondo.

Tra le iniziative, le visite guidate a cura di Legambiente ai luoghi della Riserva naturale; la realizzazione di laboratori tematici da parte dell’Arci e degli altri 15 partner del progetto “Mediterranean Networking: step one Lampedusa”, promosso dalla rete italiana della Fondazione Anna Lindh in collaborazione con la rete della Tunisia e dell’Albania, per la definizione di azioni comuni per rafforzare il dialogo fra le culture nel Mediterraneo; l’organizzazione, a cura di Ecpat, di laboratori su “Turismo e diritti dei minori” e di una mostra sulla Cambogia; la realizzazione, da parte di Ibby Italia, di una biblioteca per ragazzi.

Ibby e Amnesty proporranno inoltre una serie di iniziative rivolte ai bambini e alle loro famiglie.

Giovedì 27 giugno un convegno sul turismo responsabile e i diritti umani consentirà un approfondimento con rappresentanti istituzionali, del mondo scientifico e dell’associazionismo.

photo credit: Dorli Photography via photopin cc

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.

Shares