Vip in campo, in favore dei rifugiati

Nicòle Grimaudo, attrice, Lady Antebellum, star della musica country, il musicista rock colombiano Juanes, lo scrittore Khaled Hosseini, la cantante classica Barbara Hendricks e la supermodella internazionale Alek Wek: tutte queste celebrità hanno registrato un appello per l’UNHCR, l’Agenzia ONU per i rifugiati, in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato

A una settimana dalla Giornata Mondiale del Rifugiato, che sarà celebrata il 20 giugno, l’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (UNHCR) lancia una campagna che pone l’attenzione sull’impatto che guerre e persecuzioni hanno sulle famiglie. È lunga la lista di celebrità internazionali che hanno sottoscritto la campagna “1 family”, che raccoglie videomessaggi e promuove un’iniziativa di sensibilizzazione unica nel suo genere.

In Siria, Mali, Sud Sudan e nella Repubblica Democratica del Congo si assiste al perdurare di gravi emergenze umanitarie che coinvolgono rifugiati. La campagna “1 family” ricorda al pubblico che le vittime delle guerre sono madri, padri, figlie e figli – famiglie.

I video dei testimonial mostrano come in un solo minuto la guerra può cambiare il futuro di una famiglia, ma anche come persino nei momenti più difficili sia possibile aiutare le famiglie di rifugiati e restituire loro la speranza.

“Se dovessi lasciare la mia casa e separarmi dalla mia famiglia per colpa di una guerra vorrei che il mondo sapesse quale dolore si prova, vorrei che il mondo ne fosse a conoscenza. Il nostro compito è quello di essere il megafono di chi ha la voce ma non può gridare, perché vivere e crescere con la propria famiglia nella propria terra è un diritto” Nicòle Grimaudo.

I conflitti più recenti hanno costretto un numero senza precedenti di famiglie a lasciarsi tutto alle spalle. Si stima che ogni minuto due famiglie fuggano da violenze e persecuzioni.

Un’iniziativa di sensibilizzazione unica
L’UNHCR ha dato incarico al famoso fotografo Brian Sokol di realizzare un progetto dal titolo  “La cosa più importante”. Il progetto fotografico rivela – attraverso parole e immagini – le strazianti decisioni che le famiglie di rifugiati devono prendere quando sono costrette a fuggire dalle loro case. I ritratti ci fanno percorrere un viaggio struggente, ponendo l’attenzione su ciò che le famiglie hanno preso con sé e raccontando come sono sopravvissute durante la fuga.

Nella Giornata Mondiale del Rifugiato, l’UNHCR invita il pubblico a percorrere – anche se solo per 1 minuto –  lo stesso pericoloso viaggio compiuto dalle famiglie di rifugiati, riflettendo su cosa porterebbero con loro se fossero costretti a fuggire. Si potrà twittare la foto in cui ci si mostra con l’oggetto prescelto usando l’hashtag #1Family oppure inviarla attraverso il sito della Giornata Mondiale del Rifugiato www.unhcr.org/1family. Le foto verranno caricate in una bacheca di Pinterest dedicata al progetto.

L’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati desidera ringraziare Alex Braga, testimonial UNHCR, che a questa iniziativa dedicherà la puntata del programma TwitandShout in onda su Rai Radio2, per il sostegno alla Giornata Mondiale del Rifugiato 2013.

Lista completa delle celebrità che hanno registrato un messaggio per la Giornata Mondiale del Rifugiato:

•     Nicòle Grimaudo –  Attrice italiana e Testimonial UNHCR
•     Maia Von Lekow – Cantautrice keniota
•     Juan Fernando Velasco – Cantante ecuadoregno
•     Lady Antebellum – Star statunitense di musica country
•     Khaled Hosseini – Autore del best-seller mondiale Il Cacciatore di aquiloni
•     Juanes – Leggendario cantante latinoamericano
•     Alek Wek – Top model internazionale e Ambasciatrice di Buona Volontà dell’UNHCR
•     Barbara Hendricks –  Cantante classica e Ambasciatrice Onoraria a vita di Buona Volontà dell’UNHCR
•     Jesus Vazquez – Conduttore televisivo spagnolo
•     Osvaldo Laport – Attore uruguayano
•     Tony Hung – Conduttore televisivo ad Hong Kong

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.

Shares