Amnesty International: Indagini sull’uccisione di 51 persone in Egitto

Amnesty International ha chiesto l‘apertura di un‘indagine urgente e indipendente sull’uccisione di almeno 51 persone, avvenutalunedì scorso  al Cairo, di fronte alla sede della Guardia repubblicana.

Occorre un‘indagine indipendente e imparziale, che abbia la fiducia di tutte le parti. Le autorità egiziane, in passato, hanno dimostrato assai poco di essere in grado di fornire verità e giustizia per le violazioni dei diritti umani”, ha commentato Hassiba Hadj Sahraoui, vicedirettrice del Programma Medio Oriente e Africa del Nord di Amnesty International.

Indagini efficaci sono fondamentali per impedire alle autorità di compiere ulteriori violazioni dei diritti umani”, ha aggiunto Sahraoui.

In un‘atmosfera polarizzata e pregna di sfiducia, dev‘essere fatto ogni sforzo per garantire che le indagini annunciate dalle autorità siano indipendenti, imparziali e approfondite e siano giudicate come tali. Indagini efficaci e trasparenti, in grado di fornire giustizia alle vittime e ai loro familiari, potrebbero essere lo strumento per restituire fiducia e fare un passo avanti verso la riconciliazione nazionale. Qualunque forma l‘indagine assumerà, dovrà essere in linea con gli standard internazionali, che prevedono tra l‘altro il potere di chiamare l‘esercito o altre autorità a fornire prove sulla loro condotta”, ha concluso Sahraoui.

Stampa articolo

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.