Portale migranti, on line la sezione culturale

integrazionemigrantiROMA – È on line l’area Cultura del Portale Integrazione Migranti.
Racconterà la produzione culturale e artistica dei cittadini stranieri, con l’obiettivo di dare conto di come si stia evolvendo la nostra società anche attraverso la produzione artistica.

L’area Cultura è stata progettata in collaborazione con il ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e si articola in 5 sezioni:
letteratura,
cinema,
teatro,
musica,
arte visiva,
patrimonio culturale.

All’interno delle sezioni sarà possibile trovare una prima mappatura delle esperienze consolidate attive in Italia nei rispettivi campi (dalle case editrici ai festival del cinema alle orchestre multietniche ai database già presenti).

Oltre ai cinque ambiti ci sono tre aree trasversali: il quadro giuridico internazionale che regolamenta e promuove la produzione e la diversità culturale; l’area dedicata alle riviste e ai media specializzati in tematiche relative alle migrazioni e alla cultura; infine un’area con le iniziative più importanti dedicate alla memoria dell’emigrazione italiana.

L’area Cultura verrà presentata nell’ambito della Giornata mondiale Unesco per la diversità culturale il prossimo mercoledì 21 maggio, dalle 15 alle 19 presso la Sala Santa Marta al Collegio Romano, a Roma.

Saranno presenti tra gli altri Gianni Bonazzi, dirigente del segretariato generale del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo; Natale Forlani, direttore generale dell’immigrazione e delle politiche di integrazione del Ministero del lavoro e delle politiche sociali;  Milton Fernandez, scrittore, fondatore del Festival della letteratura di Milano e delle edizioni Rayuela;  Roland Sejko, regista, vincitore del David di Donatello con il film Anja/la nave; Driant Zeneli, artista visuale, rappresentante dell’Albania alla Biennale di Venezia;  Modou Gueye, regista, presidente della compagnia teatrale Mascherenere/Sunugal;  Mario Tronco, Musicista, fondatore dell’Orchestra di Piazza Vittorio; Gianluca Luciano, di Stranieri in Italia; Francesca Barracciu, sottosegretario al ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e  Franca Biondelli, sottosegretario al Ministero del lavoro e delle politiche sociali.

Alle 18 sarà proiettato il film di Dagmawi Yimer Va’ Pensiero vincitore del Premio Mutti. Durante il convegno sono previste letture da parte degli scrittori Amara Lakous , Claudileia Lemes Dias e Ingy Mubiayi, proiezione di  fotografie di Uliano Lucas e contributi musicali dei Kermesse.

Stampa articolo

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.