Permesso di soggiorno: Da oggi è gratis

Permesso di soggiorno gratis

È l’effetto della sentenza del Consiglio di Stato che ha detto stop alla supertassa per il permesso di soggiorno. I migranti non devono più pagare dagli 80 ai 200 euro per ottenere il permesso di soggiorno di lunga durata o per rinnovare quelli ordinari.

Una lunga battaglia

Il Consiglio di Stato ha annullato il decreto del 6 ottobre del 2011, che stabiliva gli importi per ottenimento e rinnovo del documento.
Ad ingaggiare la battaglia contro il decreto furono Cgil, Inca e Asgi, che fecero ricorso al Tar del Lazio perché, spiegavano i ricorrenti: «un importo così elevato per il rilascio di un documento costituiva un ostacolo all’esercizio di un diritto».

Il Tar diede loro ragione, ma la Presidenza del Consiglio e i Ministeri dell’Interno e dell’Economia fecero ricorso, contro la sentenza, al Consiglio di Stato. Ricorso che però hanno perso.

Il parere della Corte Europea di Gistizia

L’iniziativa di Cgil, Inca e Asgi era rafforzata anche da una sentenza della Corte europea di Giustizia, che aveva ritenuto il decreto legislativo del 2011 «sproporzionato rispetto alla finalità perseguita dalla direttiva 109 del 2003» che dispone misure per l’integrazione degli stranieri. La Corte di giustizia, in quella sede, usò come parametro di riferimento i costi della carta d’identità.  -spiega Alberto Guariso di Asgi-. C’è poi da sottolineare, che

Cosa cambia

Da oggi in poi lo straniero che chiede il permesso di soggiorno, di lungo periodo,  o uno ordinario per lavoro (o il suo rinnovo) non deve pagare nulla. Molto probabilmente il Governo stabilirà nuove quote della tassa, ma questa volta saranno molto più basse. «I migranti che hanno pagato la supertassa per ottenere il permesso di soggiorno, dal 2011 ad oggi, – fanno sapere dall’Asgi –  possono chiedere il rimborso».

Stampa articolo

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.