Giornalismo: Ad Assisi si firma un manifesto contro i muri mediatici

ASSISI –Non scrivere degli altri quello che non vorresti fosse scritto di te”. È l’incipit del manifesto, in dieci punti, che verrà firmato dai giornalisti presenti ad Assisi il 29 e il 30 settembre contro i muri mediatici, l’industria dell’odio e che mette in campo tutte le buone pratiche giornalistiche per contrastarli.

L’associazione Articolo 21 e la rivista San Francesco hanno organizzato per l’occasione un seminario nazionale, al quale parteciperanno tantissimi operatori della stampa, per testimoniare il proprio dissenso verso fake news e hate speech.

«La crescente istigazione all’odio e la costruzione di veri e propri muri mediatici e giuridici volti a ridurre la libertà d’informazione costituiscono una deriva pericolosa per la corretta vita democratica – si legge in una nota -. L’incontro di Assisi punta a individuare pratiche concrete per illuminare le periferie dimenticate del mondo ed educare alla diversità e per attuare linee guida di un nuovo linguaggio della comunicazione contro la violenza verbale e scritta. Fare rete in modo sistematico fra tutte le associazioni di volontariato e quelle professionali mettendo al centro di ogni discussione la verità, la libertà, la democrazia, l’uomo».

Venerdì 29 settembre, alle ore 14.30 , i lavori inizieranno con il saluto iniziale del custode del Sacro Convento di Assisi, padre Mauro Gambetti, del presidente OdG Umbria, Roberto Conticelli, e del presidente Fnsi, Giuseppe Giulietti. Seguiranno le relazioni di padre Enzo Fortunato, direttore della Sala Stampa del Sacro Convento, padre Camillo Ripamonti, direttore del Centro Astalli, Gian Mario Gillio della Federazione Chiese evangeliche in Italia, padre Daniele Moschetti, missionario comboniano, Attilio Bolzoni, giornalista e scrittore. Sabato 30, a partire dalle ore 9, si svolgeranno le relazioni di Shahrzad Houshman, teologa dell’Università gregoriana, Rosy Russo di Parole Ostili, Flavio Lotti della Tavola della Pace, Giovanni Maria Bellu, presidente della Carta Di Roma, e Vittorio Di Trapani, segretario dell’Usigrai.

Stampa articolo

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto nasce nel 2010, in un periodo di razzismo strisciante che impedisce la convivenza civile tra persone di culture diverse si è voluto dare vita ad una informazione, con la presenza in redazione anche di giovani migranti, che affronta il tema immigrazione come risorsa e non come problema, che evita toni sensazionalistici e allarmistici trattando i cittadini stranieri come soggetti e mai come oggetti.