Ebola in Congo: Medici Senza Frontiere sul posto per valutare i bisogni

Nelle ultime settimane sono stati documentati 17 decessi per febbre emorragica nella Repubblica Democratica del Congo (RDC), distretto sanitario di Bikoro, nella Provincia dell’Equatore.

Dopo i test effettuati su 5 campioni, l’Istituto Nazionale per la Ricerca Biologica della RDC ha confermato che due di essi sono risultati positivi al virus Ebola.

 “Medici Senza Frontiere ha già lavorato in passato al fianco delle autorità congolesi per prendersi cura di pazienti affetti da Ebola e contenere le epidemie”, dichiara Julien Raickman, capomissione di MSF nella Repubblica Democratica del Congo. “In questo momento a Bikoro è al lavoro un’équipe specializzata di MSF composta da medici, operatori esperti in igiene e potabilizzazione dell’acqua, promotori della salute, logisti e un epidemiologo. L’équipe sta lavorando con le autorità nazionali e altre organizzazioni internazionali per valutare la situazione e garantire che l’epidemia sia contenuta”. Medici Senza Frontiere adatterà la propria risposta in base ai bisogni che emergeranno.

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.

Shares