Centro Astalli Sud: Parte ambulatorio polispecialistico

Interessante novità al Centro Astalli Sud di Grumo Nevano, lo sportello medico, da sempre presente nell’omonimo centro di accoglienza, diventa Ambulatorio Polispecialistico, grazie al supporto di diversi medici volontari.

Centro Astalli Sud è un’associazione di volontariato operante dal 1990 nel campo dell’accoglienza agli immigrati nel territorio a nord di Napoli, in collaborazione con il Centro Astalli di Roma.

Dall’anno 2002 gestisce i servizi di prima e seconda accoglienza in convenzione con il Comune di Grumo Nevano e dal 2015 con la Prefettura di Napoli.

La sede di Grumo Nevano è da anni un punto di riferimento per gli stranieri dell’Ambito N17 (Sant’Antimo, Casandrino, Frattamaggiore, Frattaminore e Grumo Nevano) grazie ai servizi costantemente offerti, ospitalità in alloggio notturno e mensa serale, segretariato sociale, consulenza legale e scuola di lingua e cultura italiana per adulti e minori.

Questa nuova iniziativa, al momento, prevede l’offerta di visite specialistiche gratuite in ginecologia, ortopedia, diabetologia, endocrinologia e medicina interna, oltre a consulti chirurgici.

L’offerta sarà sicuramente aggiornata a breve con nuove adesioni, infatti, al di là degli specialisti che agiranno nella sede di Grumo Nevano, si stanno raccogliendo adesioni di altri medici che, avendo bisogno di strumentazione specifica, garantiranno il supporto, operando nei propri studi medici.

Assieme all’offerta di visite specialistiche, si manterrà comunque l’obiettivo di orientare il cittadino ai servizi medici pubblici, favorendo la conoscenza dei propri diritti, sia che si abbia l’iscrizione al Servizio Sanitario Nazionale o una semplice tessera STP, unito alla promozione di iniziative di prevenzione, offerte dal SSN e da enti privati.

Il servizio sarà aperto a un’utenza non esclusivamente straniera, il che non è una novità per il Centro Astalli Sud, visto che, ad esclusione del dormitorio, tutti gli altri servizi già da diverso tempo prevedono l’apertura senza alcuna distinzione di nazionalità.

Per accedere alle visite è previsto un colloquio in alcuni giorni stabiliti, martedì dalle 17:00 alle 19:30 e giovedì dalle 10:00 alle 12:30, finalizzato alla registrazione dell’utente, l’ascolto delle sue problematiche e la successiva prenotazione. È richiesta a tutti la presentazione di un ISEE aggiornato.

Giovanni D’Errico

Stampa articolo

Giovanni D'Errico

Originario della provincia di Napoli, ho studiato sociologia e da sempre lavoro nel terzo settore come mediatore culturale. A ciò si aggiunge una passione per l’immagine (fissa e in movimento) che mi porta spesso a scuola ad insegnare ai ragazzi come comunicare con il linguaggio multimediale. Ho deciso di contribuire al progetto di Notizie Migranti perché sono avvilito da come si parli sempre peggio del fenomeno delle migrazioni; c’è bisogno di raccontare davvero l’immigrazione, senza i condizionamenti che impone il consenso elettorale, portando la narrazione ad un livello più profondo, ad un livello umano.