Al Festival dell’Impegno Civile si discute di aziende confiscate e di buona terra

CASTEL VOLTURNO – Come reimmettere nel mercato le aziende confiscate e quale economia si può sviluppare da un’agricoltura biologica che nasce proprio sui terreni sottratti ai clan.

Ma anche un percorso di degustazioni tra mozzarella e olio guidato da slow food, il reading de “La giusta parte” e le esibizioni di gruppi musicali che, gratuitamente, sono giunti da Lodi per sostenere l’unica manifestazione interamente realizzata sui beni confiscati alla criminalità organizzata.

E’ il ricco programma della due giorni del Festival dell’Impegno Civile che venerdì e sabato fa tappa presso la cooperativa “Le terre di Don Peppe Diana” a via Pagliuca a Castel Volturno, dove si produce la Mozzarella della legalità.

Si parte venerdì alle 17,30 con il seminario “Dopo la confisca: attualità e prospettive delle aziende sottratte ai patrimoni dei clan”, con Tommaso De Simone Presidente della Camera di Commercio di Caserta, Camilla Bernabei Segretario provinciale della CGIL Caserta, Maurizio Cinque Presidente dell’associazione degli amministratori giudiziari Ius et Gestio, Giovanni D’Ambrosio Segretario Generale della Filca Cisl, Roberto Leonardi Advisor della Fondazione per l’innovazione e del Terzo Settore, Michele Mosca docente della facoltà di Scienze Politiche della Federico II, Mauro Baldascino esperto di economia sociale.

Subito dopo l’incontro il reading tratto dal libro “La giusta Parte” a cura di Mario Gelardi, con l’attore Giuseppe Gaudino ed uno degli autori del testo Tina Cioffo. La serata si concluderà con il concerto del LoDiesis Sax Quartet, un quartetto di fiati che giunge gratuitamente dalla lombarda Lodi per sostenere l’iniziativa promossa dal Comitato Don Peppe Diana e da Libera Caserta. Con loro, dal comune della Lombardia centro meridionale anche la Piccola Banda Rebelde che sarà protagonista del concerto di sabato sera affiancata dalla locale band dei Carbonifero. L’esibizione di questi gruppi concluderà sabato la giornata dedicata alla “buona terra” con un seminario cui interverranno Vito Amendolara Consigliere all’Agricoltura del Presidente Regione Campania, Marilena Scudieri Commissario Capo Corpo Forestale della Provincia di Caserta, Giuseppe Carotenuto Segretario Genarele della Flai Cgil Campania, Giuliano Ciano del Forum Nazionale Agricoltura Sociale, Salvatore Ciardiello Presidente Regionale Cia Campania, la Coldiretti Campania, il Responsabile della Condotta Massico e Roccamonfina di Slow Food Peppe Orefice, Michele Pannullo Presidente Confagricoltura Campania, lo scrittore Gianni Solino e Salvatore Cuoci del Comitato don Peppe Diana.

Alla fine dell’incontro e prima dei concerti spazio per il Laboratorio Slow Food, “Olio e Mozzarella Le eccellenza di Terra di Lavoro”, un percorso di degustazioni per valorizzare le eccellenze dell’agroalimentare campano.

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto è dell’associazione di volontariato medico sociale “Jerry Essan Masslo”, in partenariato con Centro Migrantes Campania, Comitato don Peppe Diana e Libera – Caserta che ora cammina sulle proprie gambe grazie al lavoro volontario di alcuni giornalisti che hanno dato vita all’Associazione di Promozione Sociale Migr-Azioni.

Shares