Grave atto intimidatorio nei confronti di Nco

SAN CIPRIANO D’AVERSA – La scorsa notte, ad opera di ignoti, sono stati esplosi diversi colpi di pistola contro il portone della NCO di San Cipriano D’Aversa.

Il Comitato don Peppe Diana e Libera esprimono la più netta condanna verso il vile e inutile gesto. NCO è parte integrante del Comitato don Peppe Diana e Libera che insieme a tantissime associazioni, cooperative, movimenti promuovono gesti concreti di liberazione del nostro territorio, tra cui l’iniziativa ‘Facciamo un Pacco alla camorra’. Quei colpi di pistola sono diretti contro il cammino di riscatto intrapreso da tantissimi cittadini che si affrancano così dai tentacoli della camorra.

Questo cammino non si fermerà. Non si ferma la storia. La nostra terra ha detto basta alla camorra, ai suoi soprusi e al suo dominio e niente potrà farla indietreggiare.

Il Comitato don Peppe Diana e Libera fanno appello a tutta la società responsabile perché faccia sentire forte la propria voce soprattutto nell’assemblea pubblica che si terrà sabato 5 gennaio 2013ore 10:00 presso i locali della NCO siti in San Cipriano D’Aversa via Po, n. 12. Sarà presente anche don Luigi Ciotti, presidente nazionale di Libera

Stampa articolo

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.