Napolitano: Marcinelle ancora attuale

ROMA – La tragedia di Marcinelle richiama ad una riflessione sui temi della piena integrazione degli immigrati e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

È questo, in sintesi, quanto affermato dal presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato ieri in occasione delle celebrazione in ricordo delle 262 vittime (136 italiani) che hanno perso la vita 57 anni fa nella miniera di Marcinelle, in Belgio.

La commemorazione delle 262 vittime deve costituire – scrive Napolitano – potente richiamo ad una riflessione ancora attuale sui temi della piena integrazione degli immigrati così come su quelli della sicurezza nei luoghi di lavoro. Il concreto accoglimento di queste istanze umane e civili e la piena affermazione di questi diritti fondamentali debbono essere perseguiti con la massima attenzione dalle istituzioni e da tutte le forze sociali”.

In questo giorno dedicato al ricordo del sacrificio del lavoro italiano nel mondo – conclude Napolitano -, rivolgo il mio pensiero di solidarietà ai familiari delle vittime della tragedia di Marcinelle e di ogni altra nella quale sono periti nostri emigranti”.

photo credit: Air Force One via photopin cc

Stampa articolo

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.