AfricaNa: A Napoli l’integrazione passa dalla cucina

NAPOLI – Nasce nella città partenopea una nuova comunità Slow Food con l’obiettivo di promuovere l’integrazione degli africani in Italia e lo sviluppo dei loro Paesi d’origine.

Siamo un mix, una ventina di persone provenienti da vari Paesi africani. Alcuni di noi sono anche italiani – ha spiegato all’agenzia Dire Ndemba Dieng, attivista, senegalese di Torre Annunziata e referente di AfricaNa – La nuova comunità Slow Food ha due obiettivi. Il primo è sfruttare la cultura del cibo per creare lavoro e integrazione e fornire agli immigrati un cibo buono e giusto per la loro cultura. Il secondo, e’ portare progetti in Africa“.

Stampa articolo

Michele Docimo

Aversano (in prestito a Trieste), eterno indeciso: giornalista free lance, comunicatore sociale, fotoreporter, videomaker, copywriter, storyteller, formatore, speaker ed autore radiofonico. Dirige NOTIZIE MIGRANTI [www.ntoziemigranti.it] e CONTRASTOTV [www.contrastotv.it]. E’ presidente di MIGR-AZIONI APS [www.migr-azioni.info]. A sei anni ha imparato a leggere e da allora non ha più smesso. Oggi sta cercando di imparare a scrivere. È convinto che gli africani salveranno gli italiani.