UA-93836102-3 Press "Enter" to skip to content

Cittadinanza ai senegalesi feriti a Firenze: Dal Senato adesioni alla petizione

ROMA –  Nella seduta della Commissione diritti umani avvenuta mercoledì 19 dicembre alle ore 14.30, il Sen. Massimo Livi Bacci (Partito Democratico) ha reso nota la sua adesione, e quella del Sen. Pietro Marcenaro (Partito Democratico), alla petizione lanciata attraverso Change.org dal Presidente dell’Associazione dei Senegalesi di Firenze, Pape Diaw,  per richiedere la cittadinanza italiana ai senegalesi feriti il 13 dicembre 2011 in Piazza Dalmazia a Firenze.

Dopo un breve dibattito, la Commissione, all’unanimità, ha convenuto di aderire alla petizione come soggetto istituzionale e di inviare una lettera al Capo dello Stato in cui si chiede la cittadinanza italiana per Sougou Mor, Mbengue Cheike e Moustapha Dieng.

Il 13 dicembre 2011 in Piazza Dalmazia, a Firenze, furono assassinati Modou Samb e Mor Diop e  furono feriti in modo grave Sougou Mor, Mbengue Cheike e Moustapha Dieng (che non potrà più essere autosufficiente).

A un anno di distanza vogliamo con questa petizione fare una proposta che dia il via a un clima diverso – di apertura, di accoglienza, di solidarietà – degni di una città ed un Paese civili, in cui non siano più possibili atti come quelli di un anno fa”, dichiara Pape Diaw.

In una settimana, circa 14.000 persone hanno aderito alla campagna lanciata da Pape Diaw attraverso la piattaforma di attivismo sociale Change.org.

Per firmare la petizione: http://change.org/cittadinanza-senegalesi

Stampa articolo
Parliamone...

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares