UA-93836102-3 Press "Enter" to skip to content

Migranti: Verso giornata della memoria e accoglienza

Verso una Giornata della Memoria e dell'accoglienza

Accoglienza: Presentazione della proposta di legge

ROMA – Domani alle 11.30, nella sala stampa della Camera dei Deputati in via della Missione 4, verrà illustrato il testo della proposta di legge per l’istituzione del 3 ottobre come Giornata della memoria e dell’accoglienza.

Saranno presenti Paolo Beni, Khalid Chaouki ed Ermete Realacci, primi firmatari della proposta di legge, elaborata dal Comitato 3 ottobre.

Parteciperanno rappresentanti del Comitato per fare il punto sulle firme raccolte, sull’iter parlamentare e sulle possibili iniziative a supporto della proposta legislativa.

Il Comitato 3 ottobre, nato all’indomani della tragedia consumatasi al largo delle coste di Lampedusa, si pone come obiettivo l’istituzione il 3 ottobre di ogni anno della Giornata della memoria e dell’accoglienza per “ricordare tutti i migranti morti nel tentativo di fuggire da persecuzioni, dittature, guerre e miseria, nonché’ tutti gli uomini che per salvarli mettono a rischio la propria vita“.

All’iniziativa, attraverso il gruppo FacebookAccoglienza‘, hanno finora aderito oltre 11.000 persone, mentre la petizione su Change.org ha raggiunto oltre 25mila firme.

Il Comitato 3 ottobre ha inoltre il sostegno di: Comune di Lampedusa e Linosa, Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati (Unhcr), Organizzazione Internazionale per le Migrazioni (Oim), Consiglio Italiano per i Rifugiati (Cir), Save the Children, Terres des Hommes Italia ONLUS, Legambiente Onlus, Centro Astalli, Associazione per gli Studi Giuridici sull’Immigrazione (Asgi), Arci, UsigRai, Tv2000, MeltingPot, Libera, Gruppo Abele, Emergency, Croce Rossa Italiana, Medici Senza Frontiere, Amnesty International, Rete G2, Recosol, CittadinanzAttiva, Comune di Palermo, Comune di Torino, Medici per i diritti umani, Comune di Roma, Comune di Milano, CGIL, Regione Sicilia, Regione Puglia, Network Italiano Citta’ del Dialogo.

Stampa articolo
Parliamone...

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares