“Addio Pizzo” vince il Schwelle Peace Award

BREMA – Addiopizzo, l’organizzazione nata per promuovere una cultura della legalità e per farsi portavoce di una “rivoluzione culturale” contro la mafia, è stata scelta dalla giuria della Fondazione Schwelle di Brema (Germania) come una dei tre vincitori del Peace Award Brema 2017.

Con questo premio, la Fondazione Schwelle sostiene individui e organizzazioni che si distinguono nel loro lavoro a favore della pace, della giustizia e dell’integrità dell’ambiente. L’obiettivo del premio è di rendere visibili modelli positivi che sono ancora rimasti ignoti al grande pubblico.

Addiopizzo, in particolare, ha vinto nella categoria “Iniziative incoraggianti”. Gli altri due premi sono stati assegnati a Junior Nzita (Congo) e Pauline Tangiora (Nuova Zelanda).

Il premio in denaro consiste in 5000 euro per ogni categoria. Due rappresentanti di Addiopizzo parteciperanno alla cerimonia di premiazione che si terrà nel Municipio di Brema il 17 novembre prossimo.

Stampa articolo

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto nasce nel 2010, in un periodo di razzismo strisciante che impedisce la convivenza civile tra persone di culture diverse si è voluto dare vita ad una informazione, con la presenza in redazione anche di giovani migranti, che affronta il tema immigrazione come risorsa e non come problema, che evita toni sensazionalistici e allarmistici trattando i cittadini stranieri come soggetti e mai come oggetti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *