UA-93836102-3 Press "Enter" to skip to content

Coronavirus: Com’è la situazione in Europa?

Last updated on Settembre 16, 2020

 (Aggiornamento al 04.09.2020) FRANCIA – Le autorità sanitarie francesi hanno registrato 8.975 nuovi casi di coronavirus. Si tratta del numero più alto di infezioni confermate dall’inizio della pandemia in Francia. I ricoveri ospedalieri sono 4.671, in crescita per il sesto giorno consecutivo, ma comunque lontani dal picco di 32.292 registrato a metà aprile. In crescita anche i ricoveri in terapia intensiva, che attualmente sono in tutto 473, +46 nelle ultime 24 ore. I nuovi decessi sono stati 20. Il totale dei casi dall’inizio della pandemia è salito a 309.156, con 30.686 decessi.

SPAGNA – Con le 4.503 nuove infezioni registrate, il numero totale di casi accertati di coronavirus in Spagna si avvicina al mezzo milione. Dall’inizio della pandemia i contagi sono stati 498.989, il numero più alto in Europa occidentale. I nuovi decessi sono stati 19, per un totale di 29.148. La seconda ondata del virus sembra tuttavia rallentare, considerando che la scorsa settimana si raggiungevano picchi di 10mila nuovi casi al giorno.  (Aggiornamento al 02.09.2020)

RUSSIA – Sfiorato il milione di contagiati in Russia, dove nelle ultime 24 ore sono stati registrati 4.993 nuovi casi di coronavirus. Lo rende noto la task force incaricata da Mosca di monitorare l’andamento della pandemia in Russia, dove il totale dei casi confermati è salito a 995.319. Quarto Paese più colpito dal Covid-19 al mondo, la Russia conta anche 17.176 vittime, 83 in più rispetto a ieri. (Aggiornamento al 31.08.2020)

GERMANIA – È salito di 610 nuovi casi il numero delle persone contagiate dal coronavirus in Germania. Lo rende noto il Robert Koch Institute (Rki), l’agenzia incaricata dal governo di Berlino di monitorare l’andamento dell’infezione nel Paese. Viene così aggiornato a 242.381 il totale delle persone contagiate dal Covid-19 in Germania. Sono invece 9.298 le persone che hanno perso la vita per complicanze legate al coronavirus, tre in più rispetto a ieri. (Aggiornamento al 31.08.2020).

La Commissione Europea ha firmato, per conto degli Stati membri dell’Ue, il primo contratto con una compagnia farmaceutica, AstraZeneca, per prenotare un eventuale vaccino, rendendo l’accordo formalmente efficace. Il contratto prevede la possibilità di acquistare 300 milioni di dosi del vaccino di Astra Zeneca, con un’opzione per ulteriori 100 milioni di dosi, da distribuire agli Stati in base alle rispettive popolazioni. La Commissione ha anche concluso i colloqui con altre quattro case farmaceutiche impegnate a cercare di sviluppare un vaccino efficace contro la Covid-19 (Sanofi-Gsk, Johnson Johnson, CureVac e Moderna). (Aggiornamento al 27.08.2020)

GERMANIA – La cancelliera tedesca Angela Merkel è favorevole ad istituire una multa nazionale minima di 50 euro per chi venga sorpreso senza mascherina in un negozio o sui mezzi pubblici, dove è obbligatoria. Lo apprende la Dpa da alcune fonti. La misura dovrebbe essere inclusa nel position paper del governo federale in vista dei colloqui tra la cancelliera e i governatori dei 16 stati della Germania, durante i quali si tenterà di coordinare le regole per prevenire la diffusione del coronavirus Sars-CoV-2, alla luce del numero crescente di contagi. (Aggiornamento al 27.08.2020)

FRANCIA – Sono 5.429 i nuovi contagi da coronavirus registrati nelle ultime ore in Francia, in forte crescita rispetto ai 3.304 del giorno precedente. Il dato non era così alto da metà aprile, riferiscono i siti francesi nel riportare il bollettino delle autorità sanitarie. A causa di un problema tecnico non sono stati resi noti i numeri dei nuovi decessi e i nuovi ricoveri. (Aggiornamento al 26.08.2020)

Dopo un aumento costante registrato nelle scorse settimane, il numero di nuovi casi di coronavirus Sars-CoV-2 segnalati nella Regione europea è diminuito leggermente, dell’1%, negli ultimi 7 giorni“. Ma si tratta “solo di una leggera diminuzione“, mentre continua “il trend discendente nel numero di morti segnalate nell’area, -12% nell’ultima settimana”. A eccezione della “Spagna, dove si registra un aumento del 200% nel numero di decessi segnalati negli ultimi 7 giorni rispetto alla settimana precedente“. A tracciare un quadro dell’andamento di Covid-19 a livello globale nell’ultima settimana è l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms).  Per quanto riguarda l’Europa, “diversi Paesi hanno riferito numeri record negli ultimi 7 giorni” rispetto alle loro situazioni “tra cui Croazia (1.480), Polonia (5.091), Ucraina (13.602), Repubblica Ceca (1.899) e Moldavia (3.167). In risposta all’aumento dei casi in tutta la regione“, molti esecutivi “hanno recentemente reintrodotto misure sanitarie e sociali, comprese restrizioni di viaggio“, ricorda l’Agenzia Onu per la salute.  La settimana tra il 17 e il 23 agosto ha fatto registrare “oltre 1,7 milioni di nuovi casi di Covid-19 e 39mila nuovi morti sono stati segnalati all’Oms” in questo lasso di tempo. A livello globale, l’Organizzazione mondiale della sanità rileva “una diminuzione del 4% nel numero di casi e un aumento del 5% nel numero di decessi rispetto alla settimana precedente (quella dal 10 al 16 agosto)“.  (Aggiornamento al 25.08.2020)

FRANCIA – In Francia nelle ultime 24 ore si sono registrati 4.897 nuovi casi di Covid-19. Il numero di casi positivi dall’inizio dell’emergenza coronavirus si attesta a 242.899. Il numero delle vittime si attesta a 30.513: uno in più nelle ultime 24 ore. Attualmente ci sono 333 cluster sul territorio, 32 in più rispetto a ieri. E’ quanto emerge dai dati di Santé publique France. (Aggiornamento al 23.08.2020)

REGNO UNITO – Nel Regno Unito superati oggi i mille nuovi contagi da coronavirus per il terzo giorno consecutivo. Secondo il bilancio quotidiano diffuso dal governo britannico, si sono avuti 1041 test positivi al Covid-19, portando il numero totale dei malati dall’inizio della pandemia a 325.642. Al momento ci sono 834 pazienti ricoverati, con 72 in terapia intensiva. (Aggiornamento al 23.08.2020)

OLANDA – I contagi di Covid-19 in Olanda sono quasi raddoppiati in una settimana. Secondo i dati pubblicati oggi dalle autorità sanitarie, la settimana scorsa vi sono stati 2.588 nuovi contagi, ben 1.259 in più della settimana precedente quando le infezioni erano state 1.329. Al momento vi sono 242 cluster attivi nel paese e il maggior numero di contagi si riscontra nelle regioni di Rotterdam-Rijnmond, Amsterdam, Brabante occidentale e dell’Aja, riferiscono i media. Negli ultimi sette giorni sono state ricoverate 44 persone, mentre la settimana precedente erano 21. Intanto le amministrazioni di Amsterdam e Rotterdam hanno deciso l’obbligo della mascherina nei luoghi affollati a partire da domani. (Aggiornamento al 04.08.2020)

BELGIO – In Belgio si è nel pieno della seconda ondata della pandemia di coronavirus. Lo ha detto il virologo Steven Van Gucht, dell’Istituto di sanità belga Sciesando, parlando con il quotidiano Het Laatste Nieuws. “Il coronavirus non sparirà – ha ammesso – ma in futuro si comporterà come un’infezione benigna“.  “È chiaro – ha poi aggiunto – che per un ritorno alla vita normale servirà qualche mese di pazienza supplementare che noi siamo nella seconda ondata. Il numero di infezioni è in aumento e non si tratta un piccolo aumento. Non sappiamo quanto tempo durerà e quanto aumenterà la curva, ma questa seconda ondata non deve avere necessariamente conseguenze drammatiche“. In Belgio, nella settimana dal 25 al 31 luglio scorsi, sono stati registrati in media 517,1 casi al giorno contro i 311,4 della settimana precedente.  (Aggiornamento al 04.08.2020)

Fonte: AdnKronos

Stampa articolo
Parliamone...

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares