‘o Rom in concerto: doppio appuntamento con ‘Vacanze Romanes’!

NAPOLI – Giovedì 21 giugno in Piazza del Gesù a Napoli per la Festa Europea della Musica e sabato 23 a Mugnano di Napoli gli ‘o Rom – apprezzatissimi dal vivo per le trascinanti performance – presentano il disco d’esordio Vacanze Romanes.

Vacanze Romanes sta raccogliendo notevole interesse per l’originalità della proposta: tre musicisti napoletani (Carmine D’Aniello, Carmine Guarracino, Amedeo Della Rocca) e tre musicisti rumeni di etnia rom (Ilie Pipica, Ion Tita, Ilie Zbanghiu) in un incontro all’insegna dello scambio musicale e umano, della reciproca conoscenza e confronto di melodie, armonie e ritmi diversi.

Dedicato all’incontro e al confronto l’appuntamento di sabato 23 nel cartellone della prestigiosa Festa Europea della Musica, dove prima degli ‘o Rom si esibiranno l’Orchestra Giovanile della Sanità in acustico e l’Orchestra Multietnica del Mediterraneo.

Il concerto di sabato 23, organizzato dal comitato civico Cambiamo Mugnano, nel pieno dello spirito che anima gli ‘o Rom celebra il ripristino di uno spazio pubblico e il valore dell’incontro nella villa comunale Miriam Makeba.

‘o Rom è il primo e più longevo esperimento di fusione tra musiche tradizionali dell’Italia Meridionale e musiche balcaniche di area rom e sinti. Un progetto nato nel 2008 a Napoli tra vicoli e piazze, tra concerti improvvisati in strada e battaglie civili, con l’obiettivo di divulgare una sintesi tra culture diverse, apparentemente inconciliabili. Il disco – dedicato a Adnan Hozic – è un live in studio che restituisce la freschezza e la visceralità delle inconfondibili performance: tra Campania, Est europeo e Mediterraneo 11 pezzi vorticosi e raffinati, con reminiscenze swing, gipsy e manouche.

Stampa articolo

Redazione

Notizie Migranti è un coraggioso esperimento di giornalismo interculturale. Il progetto nasce nel 2010, in un periodo di razzismo strisciante che impedisce la convivenza civile tra persone di culture diverse si è voluto dare vita ad una informazione, con la presenza in redazione anche di giovani migranti, che affronta il tema immigrazione come risorsa e non come problema, che evita toni sensazionalistici e allarmistici trattando i cittadini stranieri come soggetti e mai come oggetti.