UA-93836102-3 Press "Enter" to skip to content

Da Terra di Lavoro alla Terra dei Fuochi: tavola rotonda all’ex Paganese Trasporti

Tavola rotonda

[Servizio di Umberto De Santis]
AVERSA – Da Terra di Lavoro alla Terra dei Fuochi (e delle cave). Alla “Festa del Terzo Settore“, una Tavola Rotonda organizzata Agenda 21. Protagonista il mondo dell’informazione che è stato chiamato a confrontarsi su temi come la comunicazione, il territorio e il riscatto.

Se per Mario De Michele, direttore di Campania Notizie: “non si esagera quando parliamo di biocidio perchè le terre in cui viviamo sono lo sversatoio dell’Italia intera

Raffaele Zito, presidente di Agenda 21 per Carditello e i Regi Lagni e moderatore dell’incontro-dibattito, ha posto l’accento sulla necessità di non soffermarsi solo sugli aspetti negativi del territorio, ma anche sulle realtà positive che cercano a tutti i costi di emergere.

D’accordo con la linea di Zito, Michele Docimo. Secondo il direttore di ZoomIn e NotizieMigranti “se è vero che non dobbiamo creare allarmismo, d’altra parte è necessario capire che se non si farà nulla per cambiare le cose, nel 2064 ci sarà l’ecatombe”. Inoltre citando Fruttero e Lucentini, il giornalista aversano, ricorda: “La notte è ancora lunga e nera, ma noi non dobbiamo perdere le speranze, piuttosto iniziare a vedere e capire, questo attraverso realtà positive che esistono e sono tangibili come la sede di Agenda 21, che può essere il quartier generale della cittadinanza attiva sul territorio”.

Stampa articolo

Parliamone...

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares